Prima Pagina, Ultime Notizie

MOBILITÀ, LOTTA A TRAFFICO E SMOG: PROGETTO CAR POOLING IN MUNICIPIO XI

OMR0082 3 CRO TXT Omniroma-MOBILITÀ, LOTTA A TRAFFICO E SMOG: PROGETTO CAR POOLING IN MUNICIPIO XI (OMNIROMA) Roma, 04 APR – Condividere la propria automobile con altri cittadini per ridurre il numero di auto nelle strade e contrastare l’inquinamento ambientale. È questa la filosofia del car pooling, «auto condivisa o di gruppo», una delle soluzioni per incentivare la mobilità sostenibile già diffusa all’estero e che ora si affaccia anche nella realtà italiana, su sollecitazione delle direttive europee sulla mobilità sostenibile. Da oggi un’iniziativa di car pooling parte anche a Roma, nel Municipio XI, con il progetto «Car pooling… e vai!», ideato dall’associazione di promozione sociale Think Green Factory con il sostegno della Provincia di Roma, il patrocinio del Municipio XI e l’adesione dell’Università Roma Tre. Nella fase iniziale, fino a luglio prossimo, il progetto parte in via sperimentale nel Municipio XI attraverso il coinvolgimento di cittadini, associazioni, enti culturali ed istituzionali e aziende, tra cui l’Università Roma Tre (che coinvolgerà nel progetto i dipendenti e il personale di tutte le 28 facoltà). L’obiettivo è poi di estenderlo in tutti i Municipi di Roma. Il concetto alla base del car pooling è semplice: un piccolo gruppo di cittadini possono organizzarsi per viaggiare nella stessa automobile se condividono tre esigenze: luogo di partenza (o tappa intermedia condivisa nel percorso), luogo di arrivo (o tappa intermedia condivisa nel percorso) e orario compatibile. Gli utenti del car pooling, mettendo a disposizione il proprio veicolo (eventualmente alternandosi nel corso della settimana), avranno il vantaggio di dividere con gli altri le spese di viaggio, adeguatamente calcolate e distribuite. ‘Car pooling… e vai!’ è un progetto rivolto a tutti: registrandosi al sito www.carpoolingevai.it, l’utente potrà inserire il proprio percorso e scoprire se esiste un altro utente con il quale condividere il tragitto nello stesso orario. «In una città vasta come Roma – ha spiegato il presidente di Think Green Factory, Francesca Cencetti, alla conferenza stampa di presentazione a Palazzo Valentini – lavorare all’interno di comunità ben delineate ci auguriamo possa essere la metodologia efficace per il successo del servizio. L’adesione al progetto di importanti enti, come l’Università Roma Tre e di associazioni culturali con un alto numero di iscritti, come Officine Fotografiche, permetterà di sperimentare la funzionalità del car pooling in un modo del tutto innovativo a quanto proposto finora. Ci auguriamo – ha concluso Cencetti – che in futuro le istituzioni si interessino a questo progetto, perché Roma ha bisogno di iniziative sostenibili». Alla presentazione del progetto era presente anche il vicepresidente della Commissione provinciale Ambiente, Gianluca Peciola, che ha dichiarato: «Il car pooling è un progetto sostenuto dalla Provincia di Roma per diffondere l’idea di una città sostenibile e per favorire il senso di comunità tra i cittadini. Occorre un progetto di mobilità alternativa ed ecologicamente sostenibile per la nostra città, congestionata dal traffico privato e aggredita da una crisi economica senza precedenti». Per il presidente del Municipio XI, Andrea Catarci: «Il car pooling è uno strumento innovativo, creativo e necessario. Una città come Roma deve promuovere progetti finalizzati a ridurre il traffico e a facilitare gli spostamenti urbani, e ‘Car pooling e… vai!’ è uno di questi. Il Municipio XI – ha aggiunto Catarci – sostiene gli sforzi dell’associazione Think Green Factory e gli obiettivi che si propone di raggiungere con questo progetto». «Car pooling… e vai!» prevede anche un corso di formazione per diventare mobility manager, esperto nella mobilità, che si terrà nel mese di maggio nella sede Porta Futuro della Provincia di Roma, con docenze a cura di esperti del settore e rivolto ai dipendenti delle aziende partner e a giovani disoccupati in possesso di laurea.

Ancora nessun commento.

Aggiungi un tuo commento