Feed del sito

Nessun URL del feed specificato.

Pubblicazioni


Warning: Creating default object from empty value in /home/mhd-01/www.gianlucapeciola.it/htdocs/oldjoomla/modules/mod_random_image/helper.php on line 85

Warning: Creating default object from empty value in /home/mhd-01/www.gianlucapeciola.it/htdocs/oldjoomla/modules/mod_random_image/helper.php on line 85
cover_giovani.jpg

Ultime

NUCLEARE:FLASH-MOB 'APOCALITTICO' A P.NAVONA,MORATORIA BLUFF

Attenzione: apre in una nuova finestra. PDFStampaE-mail

Ultimo aggiornamento Martedì 30 Novembre 1999 00:00 Scritto da Administrator Venerdì 25 Marzo 2011 13:35

 

CRO S43 QBXL NUCLEARE:FLASH-MOB 'APOCALITTICO' A P.NAVONA,MORATORIA BLUFF (ANSA) - ROMA, 25 MAR - Sirene di allarmi, fumogeni e maschere antigas per simulare «l'apocalisse nucleare». A piazza Navona a Roma, nei pressi del Senato, va in scena il flash-mob contro il nucleare organizzato da Sinistra Ecologia e Libertà. Gli attivisti hanno manifestato nella piazza capitolina al grido: «La moratoria del Governo è un bluff. Vogliamo le energie pulite». I manifestanti 'mascheratì hanno esposto uno striscione che recita «Vogliamo l'acqua e il sole. Mica la luna», e hanno distribuito materiale informativo a turisti e passanti. Per il consigliere Sel della Provincia di Roma Gianluca Peciola e il coordinatore del partito nell'Area Metropolitana Giancarlo Torricelli: «La moratoria di un anno su nucleare è un bluff. È evidente che ha solo l'obiettivo, dopo il disastro in Giappone, di abbassare l'attenzione sui rischi del nucleare, e di indebolire la campagna referendaria. Noi, invece, chiediamo che il nucleare esca definitivamente dalle politiche energetiche del nostro Paese». «Domani da tutta Italia verranno a Roma manifestanti per rivendicare l'acqua pubblica e il no al nucleare - ricorda Torricelli - Il movimento contro il nucleare si oppone al tentativo di annacquare il dibattito e chiede chiarezza».(ANSA).

 

 

Video per il tesseramento 2011 a Sel

Attenzione: apre in una nuova finestra. PDFStampaE-mail

Ultimo aggiornamento Martedì 30 Novembre 1999 00:00 Scritto da Administrator Mercoledì 23 Marzo 2011 11:16

JavaScript disabilitato!
Per visualizzare il contenuto devi abilitare il JavaScript dalle opzioni del tuo browser.

   

No alla guerra e no a Gheddafi. La posizione di Sel

Attenzione: apre in una nuova finestra. PDFStampaE-mail

Ultimo aggiornamento Lunedì 21 Marzo 2011 09:56 Scritto da Administrator Lunedì 21 Marzo 2011 09:53

La guerra contro la Libia è la risposta più sbagliata e pericolosa alla domanda di democrazia che si è affermata in tutto il Mediterraneo nel corso degli ultimi mesi. Chiediamo un immediato cessate il fuoco per consentire l’avvio di un negoziato tra le parti che abbia come interesse superiore quello della protezione delle popolazioni civili, con l’obiettivo di mantenere l’integrita’ e l’autonomia di quel Paese sotto un nuovo governo democratico. Chiediamo che si apra subito un corridoio umanitario per consentire ai profughi di salvarsi dalla guerra e l’immediata predisposizione degli strumenti piu’ adeguati per garantire ad essi un’accoglienza su tutto il territorio europeo.

 

A meno di ventiquattro ore dall’avvio dei bombardamenti da parte della Coalizione dei volenterosi appare evidente che lo scenario più  probabile è quello di una vera e propria escalation militare, che potrebbe portare ad esiti che vanno ben oltre la stessa risoluzione 1973 del Consiglio di Sicurezza dell’Onu, ivi compresa l’invasione militare terrestre delle forze della coalizione.

 

Il presidente Sarkozy ha ribadito, fin dall’avvio dei bombardamenti francesi, che l’obiettivo da perseguire è quello di “andare fino in fondo”, prefigurando uno scenario di guerra che è ben distante dalle iniziali dichiarazioni di protezione delle parti che avevano partecipato alla ribellione contro il regime totalitario del colonnello Gheddafi. Per questo, fin da subito, come Sinistra Ecologia Libertà, avevamo espresso la netta contrarieta’ per la parte della risoluzione 1973 che consentiva l’uso dell’offensiva militare ad una coalizione di cui, oggi, l’Italia fa pienamente parte. Questa risoluzione è tardiva, a fronte di una situazione sul campo libico che necessitava un celere intervento politico e diplomatico a favore degli insorti quando questi ultimi avevano il pieno controllo di una parte importante del Paese e prima che Gheddafi potesse riorganizzare le sue forze e procedere alla riconquista delle zone liberate dal suo regime. Le settimane che sono trascorse hanno evidenziato la debolezza dell’intervento politico della comunità internazionale, che non è riuscita neppure ad imporre le sanzioni economiche e commerciali che avrebbero davvero indebolito il regime di Gheddafi, dal congelamento dei conti e delle partecipazioni azionarie legate al rais fino all’indispensabile e totale embargo del commercio delle armi.

Leggi tutto: No alla guerra e no a Gheddafi. La posizione di Sel

   

HIV, A PALAZZO VALENTINI STUDENTI IN CATTEDRA PER LEZIONE PREVENZIONE

Attenzione: apre in una nuova finestra. PDFStampaE-mail

Ultimo aggiornamento Lunedì 14 Marzo 2011 21:57 Scritto da Administrator Lunedì 14 Marzo 2011 15:43

 

OMR0048 3 CRO TXT Omniroma-HIV, A PALAZZO VALENTINI STUDENTI IN CATTEDRA PER LEZIONE PREVENZIONE (OMNIROMA) Roma, 14 MAR - «Noi andiamo avanti. Ringrazio l'amministrazione provinciale che ha proposto questo progetto». Così il preside del liceo romano Keplero, l'istituto romano coinvolto dall'amministrazione provinciale dal progetto di 'Peer education' per la prevenzione dell'Hiv e delle infezioni a trasmissione sessuale e coordinato dall'associazione Lila, Antonio Panaccione aprendo l'incontro finale, tenuto a Palazzo Valentini, al quale hanno partecipato gli studenti, gli operatori della Lila, l'assessore provinciale alla Culture, Cecilia D'Elia e il consigliere provinciale, Gianluca Peciola. Il Keplero è stato spesso al centro di polemiche, in particolare quando all'interno dell'istituto è stato installato un distributore di profilattici, poi qualche settimana fa con la vicenda che ha coinvolto l'insegnante di religione Genesio Petrucci allontanato dall'insegnamento perché favorevole al progetto. Questa mattina gli stessi studenti hanno illustrato i risultati e i messaggi ottenuti e realizzati durante il corso: calendari e caramelle con spot che invitano all'uso del preservativo, una spilletta con la scritta «il Keplero è sicuro», un video clip e altro ancora. «L'educazione tra pari ha fatto interagire meglio noi ragazzi senza avere timori e imbarazzi - ha sottolineato uno studente durante la presentazione dei progetti - siamo stati molto contenti di questo corso».

Leggi tutto: HIV, A PALAZZO VALENTINI STUDENTI IN CATTEDRA PER LEZIONE PREVENZIONE

   

PROF.RELIGIONE DISOCCUPATO: MOZIONE IN PROVINCIA ROMA

Attenzione: apre in una nuova finestra. PDFStampaE-mail

Ultimo aggiornamento Martedì 30 Novembre 1999 00:00 Scritto da Administrator Giovedì 10 Marzo 2011 15:27

CRO S43 QBXL PROF.RELIGIONE DISOCCUPATO: MOZIONE IN PROVINCIA ROMA PRESENTATA OGGI DA CONSIGLIERI PD E SEL, IMPEGNO PER REINTEGRO (ANSA) - ROMA, 10 MAR - Il caso del professore di religione rimasto senza lavoro dopo aver detto sì ai distributori di condom nel suo liceo arriva nella sede della Provincia di Roma. Oggi due consiglieri, di Sel e del Pd, hanno presentato una mozione per chiedere «un impegno della Provincia di Roma per il reintegro del professore Genesio Petrucci nel suo incarico di professore di religione presso il liceo scientifico Keplero». I primi firmatari della mozione sono Gianluca Peciola (Sel) e Edoardo Del Vecchio (Pd). «Abbiamo presentato in Consiglio provinciale una mozione che impegna il presidente e la Giunta ad assumere ogni iniziativa utile e necessaria presso il Vicariato di Roma, il ministero dell'Istruzione e tutte le sedi istituzionali competenti, affinchè l'insegnante sia reintegrato nel suo posto di lavoro - spiegano -, considerata, sulla base di quanto riferito dagli studenti, dai loro genitori e dai colleghi insegnanti, la sua inalterata e indiscutibile capacità professionale e le sue elevate doti umane». «Il mancato rinnovo dell'incarico a Petrucci - continuano - rappresenta un grave atto di discriminazione e un attacco alla dignità umana e professionale del professore, alla scuola laica, allo Stato laico e alla società civile. È evidente che il motivo di questo mancato rinnovo vada ricercato, oltre che nella sua dichiarata omosessualità e nella partecipazione a manifestazioni a tutela dei diritti degli omosessuali, anche nella sua adesione al progetto della scuola dell'installazione dei distributori di preservativi all'interno del liceo».(ANSA).

   

Pagina 1 di 24


Warning: Illegal string offset 'active' in /home/mhd-01/www.gianlucapeciola.it/htdocs/oldjoomla/templates/beez/html/pagination.php on line 94

Warning: Illegal string offset 'active' in /home/mhd-01/www.gianlucapeciola.it/htdocs/oldjoomla/templates/beez/html/pagination.php on line 100

Warning: Illegal string offset 'active' in /home/mhd-01/www.gianlucapeciola.it/htdocs/oldjoomla/templates/beez/html/pagination.php on line 94

Warning: Illegal string offset 'active' in /home/mhd-01/www.gianlucapeciola.it/htdocs/oldjoomla/templates/beez/html/pagination.php on line 100

Warning: Illegal string offset 'active' in /home/mhd-01/www.gianlucapeciola.it/htdocs/oldjoomla/templates/beez/html/pagination.php on line 94

Warning: Illegal string offset 'active' in /home/mhd-01/www.gianlucapeciola.it/htdocs/oldjoomla/templates/beez/html/pagination.php on line 100

Warning: Illegal string offset 'active' in /home/mhd-01/www.gianlucapeciola.it/htdocs/oldjoomla/templates/beez/html/pagination.php on line 94

Warning: Illegal string offset 'active' in /home/mhd-01/www.gianlucapeciola.it/htdocs/oldjoomla/templates/beez/html/pagination.php on line 100

Warning: Illegal string offset 'active' in /home/mhd-01/www.gianlucapeciola.it/htdocs/oldjoomla/templates/beez/html/pagination.php on line 94

Warning: Illegal string offset 'active' in /home/mhd-01/www.gianlucapeciola.it/htdocs/oldjoomla/templates/beez/html/pagination.php on line 100

Warning: Illegal string offset 'active' in /home/mhd-01/www.gianlucapeciola.it/htdocs/oldjoomla/templates/beez/html/pagination.php on line 94

Warning: Illegal string offset 'active' in /home/mhd-01/www.gianlucapeciola.it/htdocs/oldjoomla/templates/beez/html/pagination.php on line 100

Warning: Illegal string offset 'active' in /home/mhd-01/www.gianlucapeciola.it/htdocs/oldjoomla/templates/beez/html/pagination.php on line 94

Warning: Illegal string offset 'active' in /home/mhd-01/www.gianlucapeciola.it/htdocs/oldjoomla/templates/beez/html/pagination.php on line 100

Warning: Illegal string offset 'active' in /home/mhd-01/www.gianlucapeciola.it/htdocs/oldjoomla/templates/beez/html/pagination.php on line 94

Warning: Illegal string offset 'active' in /home/mhd-01/www.gianlucapeciola.it/htdocs/oldjoomla/templates/beez/html/pagination.php on line 100

Warning: Illegal string offset 'active' in /home/mhd-01/www.gianlucapeciola.it/htdocs/oldjoomla/templates/beez/html/pagination.php on line 94

Warning: Illegal string offset 'active' in /home/mhd-01/www.gianlucapeciola.it/htdocs/oldjoomla/templates/beez/html/pagination.php on line 100

Warning: Illegal string offset 'active' in /home/mhd-01/www.gianlucapeciola.it/htdocs/oldjoomla/templates/beez/html/pagination.php on line 94

Warning: Illegal string offset 'active' in /home/mhd-01/www.gianlucapeciola.it/htdocs/oldjoomla/templates/beez/html/pagination.php on line 100